Con Corbyn: il socialismo è vivo, moribonde sono le finte sinistre al servizio del capitalismo liberista

geremyCon Corbyn: il socialismo è vivo, moribonde sono le finte sinistre al servizio del capitalismo liberista
Comunque vadano le elezioni in Gran Bretagna la clamorosa rimonta del compagno Jeremy Corbyn dimostra che una piattaforma socialista è in grado di risvegliare entusiasmo e mobilitare i giovani e i lavoratori. La campagna martellante della stampa inglese contro il comunista e marxista Corbyn si è trasformata in un boomerang.
Corbyn ha dalla sua una biografia di coerente fedeltà agli ideali del socialismo e di battaglie per i diritti dei lavoratori, delle donne, delle minoranze, di gay e lesbiche, di difensore del welfare e di impegno pacifista e antimperialista.
Corbyn è stato all’opposizione della Thatcher e ha contrastato la politica di Blair. Purtroppo in Italia nel PD e tra i fuoriusciti non ci sono biografie come quella di Corbyn ma soltanto imitatori di Blair.
Corbyn può parlare sui palchi dei festival rock senza essere fischiato perchè i giovani ne conoscono la storia e l’integrità.
Il socialismo è vivo, moribonde sono le finte sinistre che si sono messe negli ultimi 25 anni al servizio del capitalismo neoliberista.
C’è bisogno di una sinistra che come afferma Corbyn si batta per il “socialismo del XXI secolo”.
A Corbyn l’abbraccio fraterno di tutte le compagne e i compagni di Rifondazione Comunista e della Sinistra Europea.

Maurizio Acerbo, segretario nazionale Rifondazione Comunista-Sinistra Europea

Paolo Ferrero, vicepresidente del Partito della Sinistra Europea