ELEZIONI LOMBARDIA UN NUMERO DI FIRME CHE IMPEDISCE LA COMPETIZIONE DEMOCRATICA.

elezioni-regELEZIONI REGIONALI – ACERBO (PRC) INVIA LETTERA A PRESIDENTE MATTARELLA: «ESORBITANTE NUMERO DI FIRME RICHIESTE VIOLA PAR CONDICIO E DEMOCRAZIA»

«Con l’attuale normativa e l’altissima probabilità che si accorpino le politiche alle regionali – dichiara Maurizio Acerbo, segretario nazionale di Rifondazione Comunista – Sinistra Europea – ci troviamo di fronte ad una palese disparità di trattamento: l’esorbitante numero di firme richieste per la presentazione delle liste rischierebbe infatti di escludere dalla partecipazione alle elezioni regionali i soggetti politici di nuova aggregazione, politica e civica, favorendo, in questo modo, astensionismo ed aumento del distacco delle istituzioni dai cittadini. Si determina un’enorme discriminazione a favore dei gruppi e partiti già presenti nei consigli, che sono esentati dalla raccolta firme, e le formazioni nuove che sono obbligate a presentare una numero di firme spropositato. Segnaliamo inoltre che la raccolta dovrebbe essere fatta durante il mese di gennaio, con temperature che certo non favoriscono la raccolta con banchetti lungo le strade. Pertanto abbiamo chiesto l’intervento del Presidente, inviando a lui una lettera per denunciare questa situazione che reputiamo una grave ingiustizia».

19/12/2017