GIORNATA EUROPEA DI MOBILITAZIONE CONTRO LA CHEVRON – MILANO SABATO 18 GENNAIO ORE 14.00 PRESIDIO

sabato18gennaioNO All’impunità delle multinazionali! Chevron-Texaco, colpevole di danni ambientali incommensurabili in Ecuador, paghi per ciò che ha contaminato!

Dopo un processo durato più di 20 anni, nel 2011 il Tribunale Supremo dell’Ecuador ha condannato la Chevron-Texaco a risarcire 19 miliardi di dollari al Fronte di difesa dell’Amazzonia che rappresenta più di 30.000 cittadini e cittadine danneggiati dalla contaminazione delle acque. La campagna “la mano sucia de Chevron” denuncia il tentativo di Chevron di rimanere impunita di fronte a palesi danni ambientali e denuncia altresì la campagna (costosissima) che Chevron sta portando avanti per delegittimare il processo e le istituzioni in Ecuador.

A tutt’oggi Chevron-Texaco si rifiuta di riconoscerne il giudizio e, dopo aver insistito per spostare il caso a una corte ecuatoriana sperando in un maggior riguardo, si è appellata alla Corte Permanente di Arbitrato dell’Aia, che pur non avendone competenza, ha ordinato al Governo dell’Ecuador di sospendere la sentenza, ignorando i principi basilari della democrazia che impongono l’autonomia dei tre poteri (esecutivo, giudiziario, legislativo).

Le associazioni e organizzazioni sotto firmanti aderiscono alla giornata internazionale contro la Chevron: si tratta non solo di chiedere giustizia per le popolazioni amazzoniche colpite da un danno che si protrarrà nel tempo, ma anche di chiedere che si metta fine all’impunità di cui godono le multinazionali. Ci sono sentenze politiche del Tribunale Permanente dei Popoli che denunciano da anni le attività scellerate delle multinazionali, sia in America Latina che nel mondo, senza che esista possibilità di condannarle a risarcire i danni fatti e senza che si riesca a costruire un codice di comportamento per le multinazionali che impedisca che fatti di questo genere accadano ancora.

Il diritto commerciale prevale sui diritti umani ed è ora di dire basta!

La condanna della Chevron-Texaco può e deve diventare testa di ponte per dare più forza alle denunce delle popolazioni danneggiate dalle multinazionali, in qualunque parte del mondo, e per chiedere che venga istituito un tribunale internazionale a cui i cittadini e le cittadine possano adire per chiedere giustizia.

Organizzano: Rifondazione Comunista, Movimiento Pais Lombardia, Assunecit Italia, Ecuatorianos Imbonati, Associazioneculturale Shyris, Asociacion Ecuatoriana Lausanne, Asocicion de Artistas, Asociaciones Ecuatorianas En Italia, Asociación Rumiñahui Hispano Ecuatoriana, Asociación Benefica Balzar, Asociacion Fuerza Juvenil, Asso.Amazonas, Ecuatorianos en Italia

Condividi Evento su Facebook

Volantino: sabato18gennaio