MIGRAZIONI E DIRITTI: LA (BUONA) POLITICA SI COSTRUISCE INSIEME

migrantiMIGRAZIONI E DIRITTI: LA (BUONA) POLITICA SI COSTRUISCE INSIEME

 Venerdì 23 giugno dalle ore 20.30

CAM GARIBALDI (C.so Garibaldi, 27) MILANO

 Quando partiti, associazioni, movimenti sanno trovare uno spazio comune su proposte e obiettivi, la politica torna ad essere strumento di costruzione collettiva di una società più giusta.

Vent’anni di politiche fallimentari e repressive, dalla Turco-Napolitano alla recente legge Minniti-Orlando, passando per il regolamento di Dublino, hanno investito sulla costruzione di muri e sull’esternalizzazione delle frontiere, producendo decine di migliaia di morti nel Mediterraneo, criminalizzando l’immigrazione, alimentando il business dei trafficanti di esseri umani e generando situazioni di illegalità e marginalità che hanno portato a una compressione dei diritti non solo delle persone migranti, ma anche dei cittadini italiani ed europei.

A partire proprio dal riconoscimento del fatto che i diritti di una minoranza sono i diritti di tutte e tutti, la politica ha il dovere di tornare a impegnarsi per la convergenza delle lotte per l’uguaglianza, valorizzando le competenze diffuse in una cittadinanza tutt’altro che rassegnata e tornando a essere uno strumento di costruzione collettiva di una società più giusta.

E se i numeri ci dicono che il fenomeno migratorio non ha in alcun modo il carattere emergenziale che si vuole far credere (l’86% dei profughi nel mondo si ferma in paesi limitrofi al proprio e il numero di stranieri residenti in Italia è sostanzialmente stabile dal 2014, così come il numero di sbarchi sulle coste europee, per esempio), il lavoro da fare per diffondere la consapevolezza che l’immigrazione è un elemento positivo per il nostro paese e per l’Unione Europea è compito anche della (buona) politica.

Questa la principale ragione che ha portato le realtà che organizzano questa serata a essere parte attiva della piattaforma Nessuna Persona è Illegale, riconoscendosi nel percorso dal basso, rivendicando le proposte politiche che si rivolgono a tutti i livelli istituzionali, da quello europeo a quello cittadino, passando per quello nazionale.

Abbiamo attraversato con “Nessuna persona è illegale” il 25 aprile. Abbiamo contribuito a rendere il 20 maggio un appuntamento di rilievo, spostando l’attenzione da semplici slogan, seppur condivisibili, a politica attiva vera, rivendicando che ci sono partiti che sanno e hanno scelto da che parte stare.

Crediamo che questa sia la strada giusta da seguire e la percorreremo con passione e determinazione.

Ne parliamo insieme, con il contributo di:

Stefano Galieni, responsabile Migrazioni, segreteria nazionale PRC-SE e coordinatore del gruppo di lavoro della Sinistra Europea

Andrea Maestri, deputato di Possibile, primo firmatario di una proposta di riforma complessiva del testo unico sull’immigrazione

Daniele Farina, deputato di Sinistra Italiana

Movimenti e associazioni della rete Nessuna Persona è Illegale

Associazione Milano in Comune

Organizzano: Possibile Milano , Partito della Rifondazione Comunista PRC Federazione di Milano, Sinistra Italiana – Milano, Milano in Comune, L’altra Europa con Tsipras – Milano