Monumento alle foibe e esuli dalmati in P.zza della Repubblica. Sono queste le priorità del Sindaco?

COMUNICATO STAMPA
Rifondazione Comunista Milano: Monumento alle foibe e esuli dalmati in P.zza della Repubblica. Sono queste le priorità del Sindaco?
Mentre in città la crisi economica colpisce pesantemente, aumentano i rischi di contagio Covid, scarseggiano i vaccini antinfluenzali, il traffico va in tilt e l’inquinamento atmosferico si fa insopportabile, il Sindaco si dedica all’inaugurazione di monumenti controversi.
Matteo Prencipe Segretario del PRC di Milano: “Apprendiamo dell’inaugurazione in P.zza della Repubblica di un monumento in ricordo della foibe e esuli dalmati. Sicuramente il Sindaco sa che quella fu zona pesantemente bombardata durante la guerra e prima i fascisti del ventennio la titolarono P.zza Fiume, in onore della riconquista dalmata. Riconquista di dolore e stragi indicibili per i popoli dalmati. Dopo la guerra la piazza cambiò nome in p.zza della Repubblica, per festeggiare la nuova Italia e dimenticare i lutti delle “conquiste”. Il monumento alle foibe in forma così acritica, dimentico dei lutti delle “conquiste” del ventennio, poco ha a che fare con la città medaglia d’oro della Resistenza.”