NON SPEGNIAMO LA CITTA’

RIFONDAZIONE COMUNISTA AL SINDACO: “NON SPEGNIAMO LA CITTA’”

COMUNICATO STAMPA

“Le notizie apparse ieri sulla stampa ci vedono contrari e opereremo, se confermate, per un positivo ripensamento” – è quanto dichiara il Segretario provinciale del Partito della Rifondazione Comunista, Matteo Prencipe, in merito all’ipotesi di spegnere la musica a mezzanotte, anche all’interno dei bar, che l’Assessore Franco D’Alfonso avrebbe presentato al collega Marco Granelli e ai presidenti dei consigli di Zona nel cui territorio si trovano i quartieri del divertimento – Questa proposta si associa stranamente a quella di chiudere i chioschi notturni alla quale si è opposto tutto il consiglio comunale con una mozione che chiede di “rendere Milano sempre più eterogenea, più aperta, più viva, anche attraverso la fruibilità della città in orari flessibili e ampi, tale da renderla sempre più attrattiva da un punto di vista turistico, commerciale e culturale”.
Rifondazione Comunista ritiene che “spegnere la musica a mezzanotte” sia in controtendenza con quanto promesso in campagna elettorale. Bisogna certamente rispettare gli interessi di chi vive nelle zone più frequentate, ma anche quelle dei cittadini, giovani e non, che vogliono potersi divertire, socializzare e vivere la città anche la notte, rendendo anche più sicura la città.
La strada da percorrere è certamente quella di regolamentare meglio, come fatto ad esempio nel nuovo regolamento per gli artisti di strada, ma non certamente seguire la strada impervia dei divieti già fallite da altre amministrazioni”.