Olimpiadi Invernali 2026. Una vittoria per i cittadini milanesi?

milano-cortinaRifondazione Comunista: Olimpiadi Invernali 2026. Una vittoria per i cittadini milanesi?

In questo momento di esagerato giubilo per l’assegnazione delle Olimpiadi Invernali 2026 al progetto Milano-Cortina, Matteo Prencipe Segretario Provinciale del PRC di Milano dichiara: “Che la nostra città sia attrattiva di grandi investimenti urbanistici, di grandi eventi e manifestazioni, non è un male in sé ma dipende chi ne beneficia. Ne beneficiano i quartieri popolari della città ancora in stato di degrado nonostante le promesse di Expo? Ne beneficiano gli stipendi e le condizioni normative dei lavoratori? Ne beneficiano i giovani prevalentemente con lavoro precario? Oppure l’ambiente, visto che siamo una delle città più inquinate d’Europa o i trasporti pubblici con costi per i cittadini più che raddoppiati? Noi vediamo purtroppo la città trasformarsi nella città dell’élite, che esclude, espelle ed emargina i ceti popolari. Sono i settori popolari e i giovani, che non possono più permettersi gli affitti astronomici e men che meno comprarsi una casa oggi per i più impresa proibitiva. Quindi per chi è utile il “Modello Milano” del centro sinistra? Nel giorno dell’esultanza per questo modello e l’assegnazione alla città delle Olimpiadi Invernali 2026, noi siamo convinti che il modello della gentrificazione e di airbnb della città, che premia con enormi profitti i ceti ricchi della città ed emargina i settori popolari, non sia la scelta che la sinistra possa sostenere”.