REFERENDUM: DIVORZIO BREVE, REATO DI CLANDESTINITA’, DROGHE, 8 PER MILLE

referendum-radicali1il comitato Politico Nazionale del 30 giugno ha approvato un documento, che vi alleghiamo, circa il sostegno e la raccolta firme su alcuni quesiti referendari proposti da Partito Radicale  che attengono a:

Divorzio breve: per eliminare l’obbligo dei tre anni di separazione obbligatoria prima di ottenere il divorzio;

 -Immigrazione: per abrogare il reato di clandestinità e per eliminare le norme che incidono sulla clandestinizzazione e precarizzazione dei lavoratori e delle lavoratrici migranti; 

-Droghe: eliminazione della pena detentiva per fatti di lieve entità, fermo restando la sanzione penale pecuniaria della multa;

-8 per mille: per lasciare allo Stato le quote di chi non esprime una scelta di destinazione restituendo l’effettiva libertà di scelta ai cittadini/e.

Nei prossimi giorni faremo pervenire presso le sedi regionali (Milano Via Benaco, 16)  i moduli per la raccolta firme, che saranno spediti a carico dei radicali. Nel caso abbiate urgenza di avere i moduli, a questo link troverete i contatti dei radicali che possono fornirveli. http://www.cambiamonoi.it/contattaci

Le firme raccolte andranno inviate al Comitato Regionale Lombardo PRC (Milano Via Benaco 16) entro max il 15 settembre in modo di avere il tempo per la consegna presso il centro raccolta dei radicali che concluderà la raccolta il 30 settembre. Vi ricordiamo che prima della raccolta delle firme è necessario provvedere alla Vidimazione presso le corti d’appello o gli uffici comunali.

Eventuali mail o richieste dovranno essere indirizzate alla compagna Alessandra De Luca (alessandra.deluca@rifondazione.it)

07 01 odg cpn sui referendum (2)