In presidio sotto la sede di Repubblica

no-censuraOscuramento mediatico: «Sinistra per la Lombardia” in presidio sotto la sede di Repubblica».

Sinistra per la Lombardia alle 16.30 sotto la sede milanese di Repubblica per denunciare il totale oscuramento mediatico. Pronto un esposto all’Ordine dei giornalisti.
Oggi alle 16.30 Sinistra per la Lombardia sarà presente sotto la sede di Repubblica Milano, in via Nervesa 21, per un presidio di denuncia contro la censura cui Quotidianamente viene sottoposta.
“Ci troveremo sotto Repubblica con un bavaglio simbolico e una copia del giornale – dichiara Massimo Gatti, candidato presidente- e invieremo un esposto all’Ordine dei Giornalisti. È inaccettabile la disinformazione messa in atto quotidianamente da Repubblica e dalle maggiori testate per oscurare la presenza di Sinistra per la Lombardia”.
Negli ultimi mesi le principali testate hanno messo in atto un vero e proprio black-out informativo sulle nostre proposte, privando i cittadini del fondamentale diritto democratico di essere informati. Molto grave poi che Sinistra per la Lombardia sia stata esclusa dal dibattito politico sulla stampa proprio nel giorno in cui si presentano le liste, scegliendo di fornire un’informazione parziale, scorretta e non obiettiva. Pretendiamo che da oggi in poi, in contemporanea con l’inizio della campagna elettorale vengano immediatamente ripristinate le normali condizioni di parità e rispetto di un’informazione realmente plurale e democratica.
L’episodio di oggi è l’ennesimo segnale di quanto la presenza di una lista realmente alternativa possa dare fastidio a chi intende proseguire nel segno dei passati vent’anni di governo della regione o accontentarsi di un’opposizione che latita.
“Noi vogliamo scardinare il sistema di potere che fino a oggi ha imperato in Lombardia – conclude Gatti -privilegiando gli affari e non il bene dei cittadini e delle cittadine. Forse per questo diamo così fastidio. Oggi saremo davanti a Repubblica per ribadirlo”.
Milano, 03/02/2018
Sinistra per la Lombardia / per Massimo Gatti Presidente
Lettera inviata all’Ordine dei giornalisti
Alla Cortese attenzione Del Presidente dell’ordine dei giornalisti della Lombardia Alessandro Galimberti Del consiglio dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia
Egregio presidente,
Vorremmo denunciare un costante oscuramento della presenza della lista Sinistra per Milano e del suo candidato presidente Massimo Gatti, sulle pagine dei principali quotidiani, ledendo il diritto di informazione corretta e completa di chi legge.
In particolare rileviamo un evidente squilibrio nella distribuzione dello spazio dato alle forze politiche nell’ articolo “Sette aspiranti governatori e un esercito di consiglieri” pubblicato su Repubblica Milano a firma di Andrea Montanari apparso il 3 febbraio 2018.
E’ gravissimo che proprio il giorno di presentazione delle liste si sia deciso di escludere volutamente Sinistra per la Lombardia, presente in tutte le circoscrizioni della regione.
Da settimane, non solo su Repubblica ma su tutte le principali testate viene concesso il consueto largo spazio a quattro candidati (che appaiono in foto) escludendo la presenza di Massimo Gatti. Un vulnus all’informazione che priva il pubblico di una parte dell’informazione necessaria alla comprensione del dibattito politico sulle elezioni regionali.
Attendiamo dunque una chiara risposta in merito, certi della sensibilità dell’Ordine ai temi della democrazia e della libertà di informazione e ci aspettiamo che durante la campagna elettorale vengano ripristinate le normali regole di una informazione plurale e democratica.
Sinistra per la Lombardia / per Massimo Gatti Presidente
Milano, 03 febbraio 2018