Voucher – Acerbo (Prc): «Le due destre di Renzi e Salvini

Voucher – Acerbo (Prc): «Le due destre di Renzi e Salvini unite nell’imbroglio contro i lavoratori e i cittadini»

«Il vergognoso imbroglio sui voucher mostra che in Italia ci sono due destre che quando si tratta di precarizzare il lavoro sono sempre unite – dichiara Maurizio Acerbo, segretario nazionale di Rifondazione Comunista – Sinistra Europea – . Il voto in commissione di Forza Italia e Lega a favore dell’emendamento truffa del PD ricorda anche ai più distratti che in questo paese dagli anni ’90 questi signori hanno portato avanti la medesima agenda di pseudo-riforme neoliberiste che hanno progressivamente precarizzato l’intero mondo del lavoro, privatizzato a più non posso, fatto a pezzi lo stato sociale, impoverito la società, approvando insieme tutti i trattati europei che fanno finta di contestare..
Salvini cerca di dare un profilo popolare e sociale alla sua propaganda xenofoba e razzista ma al fondo sostiene lo stesso modello neoliberista di Renzi e Berlusconi: una società in cui lavoratrici e lavoratori non contano nulla. L’opposizione avrebbe dovuto fare le barricate e invece Forza Italia e Lega garantiscono a Renzi i voti che gli mancano sui voucher.
Non era mai avvenuta un’operazione così spregiudicata per neutralizzare un referendum e conferma che le due destre sono anche unite nella mancanza di rispetto per la Costituzione e i cittadini-lavoratori.
Rifondazione Comunista aderisce alla manifestazione indetta dalla CGIL per il 17 giugno e invita alla massima mobilitazione. Non si può accettare passivamente questa presa in giro contro un diritto dei cittadini – come quello di esprimersi in un referendum – sancito dalla Costituzione».

_________________________________________________________________

 17-giugnoAderisce alla campagna “Schiaffo alla Democrazia”

 Questa campagna è decisiva se vogliamo restituire dignità al lavoro e rimettere al centro i diritti. 

Chiediamo al Presidente della Repubblica di intervenire per tutelare lettera e sostanza dell’articolo 75 della Costituzione . La CGIL fa   appello a tutti i cittadini, ai lavoratori, ai pensionati e a tutte le associazioni democratiche affinché partecipino alla manifestazione nazionale che la CGIL indice per il prossimo sabato 17 giugno a Roma. Milano in comune si associa a questo appello .

Vogliamo difendere la democrazia e il diritto dei cittadini a decidere, per contrastare la precarietà, per un lavoro dignitoso tutelato e col pieno riconoscimento dei diritti.

Firma anche tu: Schiaffoallademocrazia

 

17-giugno